Amare come Dio ci ama | Commento al Vangelo di Don Cosimo Schena

di Don Cosimo Schena *

Siamo giunti alla sesta domenica del tempo di Pasqua. Il Vangelo di oggi ci porta a ricordare una cosa molto importante: se osserviamo i comandamenti di Cristo, avremo la vita eterna e riusciremo ad amare veramente. Riusciamo ad amare, infatti, solo e soltanto seguendo ciò che Lui ci ha insegnato, attraverso le sue parole e i suoi gesti.

Osservando la vita di Gesù, possiamo renderci conto che è stata vissuta interamente per amore.  Dio è amore e il volto che Gesù ci ha mostrato di Dio è un volto paterno e anche materno, che ci accoglie e ci ama. E anche noi siamo stati creati dall’amore, non possiamo non amare perché una vita senza amore sarebbe una vita triste. Quando amiamo veramente, senza aspettarci un tornaconto, proprio come ha fatto Gesù, ci sentiamo felici, gioiosi. Questa è la grande gioia cristiana!

Che cos’è lo Spirito Paraclito

Gesù nel Vangelo afferma che, dopo la sua ascensione al cielo, avrebbe mandato il “Paraclito”, che è appunto lo Spirito del Risorto, che ci accompagna ogni giorno della nostra vita. Lo Spirito Santo non è altro che l’amore che Dio prova per il figlio e che il figlio prova per il Padre.  E questo amore viene riversato su di noi.

Da domani ricominceremo a vivere quasi normalmente, sebbene con le dovute distanze. Cerchiamo di continuare ad avere la responsabilità per l’altro e per noi stessi. Responsabilità è anche sinonimo di amore. Non facciamoci prendere dall’entusiasmo, come se tutto fosse passato. Purtroppo il coronavirus c’è ancora e tanta gente viene contagiata e muore.

Continuiamo a pregare, a salvaguardarci per il bene comune e chiediamo al Signore di darci la forza e il coraggio di ricominciare nel migliore dei modi.

Buona Domenica e un abbraccio a tutti

* Don Cosimo Schena, sacerdote, poeta e filosofo. Parrocchia Mater Domini di Mesagne (BR). Autore di Terra e Missione

Cosimo-Schena

Don Cosimo Schena@doncosimoschena

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 14,15-21) – Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Vuoi tenerti aggiornato sulle ultime notizie?
Iscriviti alla Newsletter di Terra e Missione

Lascia un commento