Vocazione. 10 libri per trovare il proprio posto nel mondo

L’estate è un momento di recupero ma anche un’ottima occasione per leggere, riflettere e connettersi con se stessi. Con quali libri possiamo tentare di capire qualcosa di più del tempo presente? Come trovare il nostro posto nel mondo?
Ecco una selezione di 10 libri sul tema vocazione e discernimento, che ci consentiranno di andare a fondo, alla radice delle nostre scelte.
Buona lettura e buone vacanze!

di sr. Elena Conforto *

Condivido, senza la pretesa di essere esauriente, alcuni titoli di libri tra i tanti possibili presenti nelle librerie sul tema vocazione e discernimento, tema quest’ultimo molto in auge grazie anche a Papa Francesco, che spesso, da buon gesuita, tratta nei suoi documenti. Sono pubblicazioni che lungo gli anni mi hanno dato luce e aiutato in qualche modo. Nella scelta non mi ha orientato la ricerca della novità dell’ultima pubblicazione, quanto piuttosto la qualità del contenuto, che permane nella sua attualità anche a distanza di tempo. Per tale motivo nell’elenco si trovano testi stampati negli ultimi vent’anni e qualcuno anche prima.

1 – “Cerco il tuo volto” di Severino Pagani, Centro Ambrosiano, Milano 2003, 120 pagine.

Come scrive l’autore nell’introduzione: “le pagine di questo libro vogliono aiutare a riprendere un cammino spirituale per una stagione più adulta della vita. L’obiettivo è quello di conoscere Gesù e di imparare a camminare con lui”.
Questo libro è utile per una meditazione personale, ma può essere anche la traccia che introduce a colloqui di direzione spirituale e a incontri formativi per gruppi di giovani.
Alla fine del percorso è consigliata la preparazione necessaria per formulare il proprio progetto di vita.

Copertina del libro Cerco il tuo volto di Severino Pagani
2 – Il Vangelo per la tua libertà. Itinerario vocazionale di Carlo Maria Martini, Ancora, Milano 2004, 168 pagine.

Il Card. Martini in questo libro propone un cammino per cercare la volontà di Dio nella propria vita e per orientare la libertà verso la realizzazione di quel progetto che Dio ha sul mondo. Dio ha reso tale progetto concreto in Gesù e invita tutti a partecipare alla sua realizzazione, garantendo per questo la presenza dello Spirito. Assumendolo, anche il progetto personale di ciascuno acquista il suo giusto valore e significato. Dio vuole avere bisogno di ogni persona.
È un percorso che fa crescere in termini di corresponsabilità, invitando tutti i giovani a prendersi in mano e chiedersi: chi sono, cosa vuole Dio da me, dove mi colloco nella collaborazione al suo progetto sull’umanità? Per chi esisto, per chi sono?
La parabola del seminatore e la figura di Samuele, conducono il/la giovane a rendersi conto di dove porsi nella vita, di come assumersi la responsabilità di fronte a Dio e di fronte al mondo, nella libertà che dovrebbe crescere sempre di più.

Copertina del libro Il Vangelo per la tua libertà di Carlo Maria Martini
3 – Occasione o tentazione? Scuola pratica per discernere e decidere di Silvano Fausti, Ancora 2005, Milano, 176 pagine.

È un testo che, dalla sua prima pubblicazione nel 1995 ad oggi, ha avuto varie edizioni e traduzioni. Rimane sempre attualissimo. È un commento alle regole scritte da Sant’Ignazio di Loyola negli Esercizi Spirituali sul discernimento e sulle scelte.
Questo libro è simile a una cassetta fornitissima di attrezzi. Come allerta Fausti: “attenzione a usare lo strumento giusto all’occorrenza giusta”. È quindi utile per procedere correttamente avvalersi sempre dell’aiuto di una buona guida spirituale.

Occasione o tentazione. Libro di Silvano Fausti, copertina
4 – La forza dalla debolezza. Aspetti psicologici della vita spirituale di Giovanni Cucci, Ed. Segretariato Nazionale dell’Apostolato della Preghiera, Roma 2011, 372 pagine.

Questo libro nasce dal presupposto che esiste una relazione tra conoscenza di sé e vita di grazia, tra maturità umana e spirituale. Per questo è necessaria la conoscenza di sé, dei propri sentimenti per poter riconoscere la voce di Dio che chiama e rispondervi con docilità.
È un testo che affronta aspetti della vita, quali il desiderio, gli affetti, le paure, la crisi, la morte e tanti altri, mettendoli in relazione alla vita spirituale e integrandoli in un cammino di crescita.
Questo processo continuo è un lavorio che dura una vita e che avviene in qualsiasi percorso vocazionale, se preso sul serio.

Copertina del libro la forza dalla debolezza
5 – Giona e lo scandalo della tenerezza di Dio di Rosalba Manes, Marzia Rogante, Ed. Cittadella, Assisi 2017, 146 pagine.

Ho pensato di includere anche questo libro scritto da una biblista e una psicologa, le uniche due autrici donne in questo elenco. È un testo particolare che presenta la storia della vocazione di Giona, un profeta refrattario alla chiamata che diventa suo malgrado strumento di salvezza per il popolo di Ninive.
Il libro di Giona è un “capolavoro di teologia missionaria”. Ogni suo capitolo, introdotto da una citazione della Evangellii gaudium, viene approfondito attraverso la lectio divina della Manes e la lectio humana della Rogante.

Copertina del libro di Rosalba Manes: Giona e lo scandalo della tenerezza di Dio
6 – Testa o cuore – L’arte del discernimento di Gaetano Piccolo, Paoline, Milano 2017, 69 pagine.

Il libretto è una piccola introduzione agli Esercizi Spirituali di sant’Ignazio di Loyola. Presenta infatti alcune regole per mettere ordine nella propria vita e per dare senso alla propria esistenza. Sono offerte delle indicazioni per conoscersi meglio, dei testi biblici per pregare e delle domande per riflettere.
Spesso ci si trova all’incrocio di più strade e si resta bloccati in attesa di capire quale direzione prendere. Si è davanti a delle scelte tra ciò che è ragionevole e ciò che attrae, tra testa e cuore.
L’autore offre delle istruzioni per prendere consapevolezza dei propri sentimenti, distinguere quelli che favoriscono la vita e altri che la tolgono.
La scelta molte volte è tra cammini diversi e spesso ugualmente buoni; si tratta però di capire in quale è possibile amare di più e dove si riesce a “riconsegnare la vita” ricevuta in dono.

Copertina del libro Testa o cuore di Gaetano Piccolo
7 – “L’arte di ricominciare. I sei giorni della creazione e l’inizio del discernimento” di Fabio Rosini, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) 2018, 311 pagine.

Come scrive Rupnik nella prefazione: “questo è un libro che esce fuori dai testi consueti”. L’autore è un biblista, che fa della Parola una lettura sapienziale, con un linguaggio evocativo. Non è la classica esegesi. Rosini affronta i grandi nodi della vita spirituale, riferendosi in modo tutto originale alle regole del discernimento di Sant’Ignazio e anche alla sua grande esperienza pastorale.
Attraverso un cammino esistenziale e spirituale scandito dai sei giorni della creazione, l’autore dimostra che nella vita è sempre possibile ricominciare, anche dopo un fallimento o una dura prova.

Copertina dei libro di don Fabio Rosini "L'arte di ricominciare"
8 – “La forza della vocazione. Conversazione con Fernando Prado” di Papa Francesco (Jorge Mario Bergoglio), Ed. Dehoniane, Bologna 2018, 118 pagine.

In un’intervista rilasciata a Fernando Prado, sacerdote claretiano, Papa Francesco fa un’analisi della vita consacrata a tutto campo, senza reticenze anche di fronte a temi spinosi e con fiducia. È evidente che occorre fare un discernimento del presente, ma dobbiamo osare frequentare il futuro, senza perdere la nostra memoria”.

Copertina dei libro La forza della vocazione di Papa Francesco
9 – “L’arte di scegliere. Il discernimento” di Enzo Bianchi, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) 2018, 155 pagine.

L’autore dopo un primo capitolo sul discernimento nella Bibbia, presenta come discernere e cosa. Il quarto ed ultimo capitolo è dedicato interamente al tema vocazione, a partire dalla “chiamata universale alla vita” fino alla missione affidata “a favore dell’umanità”, perché tutte le vocazioni sono per un servizio reso ai fratelli, alle sorelle e al mondo.

Copertina del libro l'arte di scegliere di Enzo Bianchi
10 –I passi del discernere. «… chiamati a formare le coscienze, non a pretendere di sostituirle» di Amedeo Cencini”, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) 2019, 165 pagine.

Questo libro è particolarmente indicato a educatori e formatori. Conclude la trilogia dedicata alla formazione umana, in modo peculiare dei religiosi, e incominciata con Abbiamo perso i sensi? (2012) e proseguita con «Dall’aurora io ti cerco» (2018).
In questo testo l’autore continua la sua proposta pedagogica di formazione della sensibilità offrendo “esempi concreti di processi decisionali su di sé, nel proprio cammino di vita, e al servizio degli altri, specie di chi si trova in particolari situazioni ‘critiche’” (Cencini). Infatti dopo il primo capitolo sulla sensibilità che discerne, sono dedicati due capitoli al discernimento personale e due quello pastorale.
Il titolo si riferisce all’immagine classica della vita intesa come cammino: ad ogni passo c’è un discernimento da fare e ogni discernimento è un processo composto da diversi passi e differenti sensibilità.

Copertina del libro I passi del discernere di Amedeo Cencini

Crediti foto copertina: nito100/Collezione Essentials/Getty Images

Elena-Conforto

* Sr. Elena Conforto, mmx @Elena_Conforto
Missionaria di Maria-Saveriana

Articoli correlati: Donne e fede. 10 libri da leggere ai tempi del Coronavirus

Lascia un commento