Il Battesimo di Gesù per rinascere nell’amore

In questa domenica celebriamo la festa del Battesimo di Gesù. La ragione per cui Gesù si sia fatto battezzare da Giovanni è stata oggetto di riflessione teologica sin dall’antichità. Con il battesimo egli inizia la sua missione e ci mostra il suo vero volto. Il volto di un Dio che non è lontano dal suo popolo ma che cammina a fianco di tutti gli uomini e le donne.
La festa di oggi deve ricordarci l’importanza del nostro battesimo, della nostra figliolanza rispetto a Dio. Il segno dell’acqua indica la rinascita dell’umanità. Chi riceve il battesimo non è più solo: Dio, che è amore, lo custodirà sempre!

Commento al Vangelo: Il Battesimo di Gesù – Don Cosimo Schena

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,7-11)

In quel tempo, Giovanni proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».
Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E, subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».

Don Cosimo Schena

Don Cosimo Schena, sacerdote, poeta e filosofo. Parroco nella parrocchia San Francesco D’Assisi a Brindisi. Autore di Terra e Missione.

Lascia un commento